Università degli studi di Salerno

La storia fa risalire l'origine degli studi universitari nella città di Salerno intorno al 1600 sec. d.C., in particolar modo conserviamo il ricordo della nota Scuola medica salernitana. Una delle più prestigiose scuole di medicina, diffonde la sua fama per tutto il medioEvo  e si dibatte ancoUniSalernora oggi sulla primogenitura dell'università salernitana, secondo alcuni, prima in Europa.
E' curioso sapere che la medicina a quell'epoca era insegnata da professori di Filosofia, Teologia e del Diritto.
Con i d'Angiò la Scuola medica si Salerno si trasforma in una vera e propria università e sopravvive al corso della storia fino a che Gioacchino Murat la fa chiudere, al suo posto apre i battenti il Real Liceo, così facendo diventa dipendente dall'Università Federico II di Napoli.
Con l'unificazione d'Italia  scompare definitivamente ciò che rimane degli studi di Salerno e solo cent'anni dopo si potrà riavere un'università nella città. Fondata da Giovanni Cuomo, prima come privata, diventa pubblica sul finire degli anni '70 del '900. Nel 1988 un rinnovamento fondamentale coglie l'Università, che viene collocata a Fisciano, molto vicina alla città di Salerno e facilmente raggiungibile con autostrade e treni. Diviene quindi un importante snodo culturale per tutto l'agro salernitano dal quale raccoglie migliaia di studenti ogni anno. La facoltà di medicina si trova a Lancusi vicino Baronissi. C'è da aggiungere che al giorno d'oggi è la terza università del Mezzogiorno per estensione e per numero di allievi, quasi 50.000.

Per Informazioni:
http://www3.unisa.it/

Citt├á   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   UniversitÓ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |