Totò - Antonio De Curtis

TotòAntonio de Curtis, in arte Totò, è stato un attore, compositore e poeta napoletano.
Nasce a Napoli nel 1898 nel popolare rione Sanità da una relazione extraconiugale del padre Giuseppe de Curtis il quale non lo riconobbe.
Lo studio non fa per lui quindi non completa il ginnasio, in compenso però già a quindici anni si esibisce in macchiette e imitazioni nei piccoli teatri di periferia sviluppando una passione per il Varietà.
Di ritorno dalla leva della prima guerra mondiale le sue esibizioni in piccoli spettacolini si intensificano e Totò - in questi anni il nome d'arte è Clerment - impara l'arte dell'improvvisare e si costruisce quel personaggio buffo e caratteristico che si porterà dietro in futuro.
Nel 1922 si trasferisce a Roma con la madre, qui dopo alcuni ingaggi di bassa lega fa finalmente nella prestigiosa Sala Umberto la sua prima apparizione con il costume tipico per cui oggi lo ricordiamo: bombetta, pantaloni a zompafosso, una stringa come papillon e calze colorate.
Dal 1925 inizia una tournée teatrale che lo porta nei maggiori teatri italiani e nel 1930 torna a Napoli dove interpreta da protagonista le più famose opere teatrali di Eduardo Scarpetta, come "Miseria e nobiltà".
Dopo alcuni disastrosi tentativi cinematografici dei primi anni Trenta, è nell'anteguerra che cominciano ad avere successo i film comici di Totò, ma il periodo d'oro è certamente dalla fine degli anni Quaranta e per tutti gli anni Cinquanta, quando sia in teatro che al cinema si mettono in scena continuamente spettacoli e film di Totò.
Purtroppo nel 1956 il grande interprete perde la vista all'occhio destro per una malattia agli occhi e, considerando che circa vent'anni prima aveva già perso la vista all'occhio sinistro per un'errata operazione alla retina, diventa praticamente cieco, ma con attente cure mediche le condizioni migliorano e Totò riesce a continuare a lavorare non senza difficoltà.
Per tutti gli anni Sessanta continua a girare film e sperimenta anche ruoli drammatici o impegnati, vincendo nel 1966 una Palma d'Oro al Festival di Cannes e un Nastro d'Argento come miglior attore dell'anno.
Nel 1967 tre infarti improvvisi ne stroncano la carriera.

Pagina: 1 - 2 - 3 - 4

Città   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   Università   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |