Procida

Procida è un'isola turistica nel Golfo di Napoli.

Geologicamente appartiene alla zona flegrea.

Anticamente chiamata "Prochyta", l'isola fu feudo nel XVIII secolo di Giovanni da Procida, amico di Federico II che prese poi parte ai Vespri siciliani.

Sull'isola c'è un bellissimo castello aragonese del XV secolo che nel 1931 diventò una scuola militare e poi uno stabilimento di pena.

Nell'entroterra procidano ci sono poi i resti di un'antica Torre detta "degli Infernali" che ospitava la residenza di Giovanni da Procida.

Procida è una suggestiva località marina che conserva ancora spiagge come quella della Chiaiolella dove è possibile fare il bagno nell'acqua limpida e pulita.

Le strade principali della città sono via Vittorio Emanuele II e Corso Principe Umberto.

In Piazza dei Martiri si trova una targa che ricorda i martiri del 1799 e al centro il Monumento ad Antonio Scialoia, il ministro che morì sull'isola di Procida nel 1877.

Salendo in altezza si arriva alla Terra Murata, il punto più elevato dell'isola, dove si possono visitare la Chiesa abbaziale di San Michele che ospita una bellissima tela di Luca Giordano.

Scendendo verso i ruderi si Santa Margherita Vecchia si giunge nella piccola e pittoresca insenatura di Chiaiolella, alla quale approdano i pescatori; sulla destra si trova il Lido di Procida.

Dalla marina di Chiaiolella si può anche raggiungere la piccolissima isola di Vivara che offre un paesaggio di vegetazione fitta e incontaminata; l'isoletta di Vivara è disabitata, vive lì solo un guardiano che funge da guardiacaccia e fa riferimento all'amministrazione procidana.

Procida

Citt├á   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   UniversitÓ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |