L'Isola di Ischia

Storia

Ischia è la più importante e la più grande delle isole flegree nel Golfo di Napoli: essa conta i comuni di Barano, Casamicciola, Forio, Lacco Ameno e Serrara Fontana.Si tratta di un'isola di origine vulcanica, spesso soggetta a fenomeni sismici, tanto che anche i latini Plinio e Strabone ricordano le eruzioni avvenute sull'isola nell'antichità- tra quelle più vicine e a noi ricordiamo la distruzione di Casamicciola nel 1883. L'isola ospita un cupo castello aragonese, eretto per la prima volta da Gerone e poi, nel corso dei secoli, più volte trasformato, distrutto e ricostruito.

Inizialmente il castello era stato ricostruito su un isolotto ma Alfonso d'Aragona lo fece poi unire alla terra ferma attraverso un ponte, da quale si accede ad un ampia galleria. Lungo la stradina che porta al castello si trova una piccola cappella dedicata a S. Giuseppe della Croce, un santo isolano; vi sono poi i ruderi dell'antica cattedrale costruita nel 1301 e restaurata nel XVIII secolo, dove si racconta che furono celebrate le nozze tra Vittoria Colonna e Ferrante d'Avalos.

La famiglia dei marchesi di Pescara e del Vasto infatti ebbe in feudo il castello e l'isola fino agli inizi del XVIII secolo.Dietro al castello c'è lo scoglio di S. Anna e di fronte a questo una torre che secondo un'antica leggenda sarebbe appartenuta a Michelangelo che essendo innamorato di Vittoria Colonna, l'avrebbe fatta costruire per potersi recare di tanto in tanto dalla sua amata.

Turismo

Ma l'isola di Ischia è famosa soprattutto per le sue numerose sorgenti di acque minerali, provenienti dai due siti di fornello e fontana, che producono acque salsoiodiche e radioattive usate per bagni termali e fanghi.

Molti alberghi hanno quindi le terme annesse; ci sono poi anche le Terme Comunali e le Terme Militari.

Chiese

La cattedrale di Ischia è dedicata alla Madonna Assunta e fu costruita nel XIV secolo e rifatta in seguito in stile barocco; nell'interno a tre navate c'è un Fonte Battesimale rinascimentale la cui vasca è sostenuta da tre cariatidi che rappresentano la Mansuetudine, la Giustizia e la Prudenza.

Merita una menzione anche un'antica tavola raffigurante la Madonna della Libera e un Crocefisso in legno del XIII secolo, mentre in sacrestia si conserva un monumento marmoreo raffigurante la crocefissione di autore ignoto.

Terme

Oltre per le sue bellezze paesaggistiche, Ischia è nota al turismo mondiale per le sue terme. L'isola gode di fonti termali amate da tutti i turisti che nel soggiorno sull'isola non si lasciano scappare i privilegi di queste acque. In ragione della sua complessa origine vulcanica, l'Isola ha un patrimonio idro-termale fra i più ricchi ed interessanti del mondo: ben 69 gruppi (campi) fumarolici e 29 bacini idrotermali da cui scaturiscono 103 "emergenze sorgive", sparse nei circa 42kmq del territorio isolano.

Ischia

Citt├á   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   UniversitÓ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |