Isola di Capri

L'isola di Capri si trova nel Golfo di Napoli, ed è uno dei luoghi più belli e mondani del mondo.

Storia

L'isola fu abitata fin dal paleolitico, e conquistata poi dai Fenici e dai Teleboi che vi fondarono un regno fortificandone la parte alta che oggi è il comune di Anacapri.

Turismo

Nella piazzetta di Capri c'è la Torre dell'Orologio che alcuni ritengono fosse il campanile dell'antica cattedrale. Proprio intorno alla piazza centrale si sviluppò il primo nucleo urbano nel IV secolo a. C., del quale sono ancora visibili resti di mura in blocchi calcarei.

Dal belvedere chiamato "Cannone", attraverso una scalinata si giunge al Castel Castiglione, costruzione medievale probabilmente edificata dagli amalfitani nel IX secolo e comunque certamente già esistente ai tempi di Federico II di Svevia, come attestano alcuni documenti dell'epoca.

Capri

Una passeggiata molto interessante è quella che porca all'Arco Naturale dal quale si può scendere nella grotta di Matromania dove gli antichi romani probabilmente veneravano Cibele:le pareti della grotta presentano un ninfeo con decorazioni,stucchi e mosaici.

Dopo il belvedere del Salto di Tiberio, dal quale la leggenda vuole che il tiranno facesse precipitare le sue vittime, ci sono i ruderi della grandiosa, villa Iovis, ricordata anche da Svetonio e da Plinio, che occupava tutta la sommità del monte Tiberio per circa settemila metri quadri.

Anche ad Anacapri vi sono i ruderi di un altro castello, quello di Barbarossa, chiamato così in quanto la leggenda vuole che, preso e incendiato dal condottiero saraceno Kaireddin Barbarossa nel 1534 durante un'incursione, fosse stato da lui stesso ricostruito. Esso era indubbiamente anteriore a quello di Capri e da i suoi ruderi a strapiombo sul mare, si gode di una vista paradisiaca sui Golfi di Napoli e Salerno.

Grotta Azzurra

Capri è piena di Grotte, tra le quali le più antiche hanno portato gli studiosi a conclusioni molto utili per la nostra storia.

La più bella è sicuramente la Grotta Azzurra, nota fin dall'antichità come testimoniato dai resti di alcune costruzioni romane; la grotta è lunga circa 55 metri e deve la sua meravigliosa colorazione alla luce che vi entra per rifrazione.

Si tratta di una cavità carsica che, abbassatasi per bradisismo, presenta un'apertura alta solamente 19 metri, unica fonte di luce, separata dall'ingresso da un ponte di roccia. L' ingresso è largo due metri e alto un metro, bisogna quindi entrarvi carponi nella barca, ma l'interno è lungo 54 metri largo 15 e alto 30 con una profondità marina di circa 20 metri.

Al di sopra di questa grotta ci sono i ruderi della costruzione romana, Villa di Gradolà

Chiese

A Capri si trova l'antica certosa di S. Giacomo del 1371, parzialmente distrutta nella metà del XVI secolo e rifatta in seguito con torri di difesa; sono di particolare interesse nella certosa il portale ogivale e alcuni affreschi trecenteschi, tra cui uno raffigurante delle donne in preghiera, una delle quali potrebbe essere Giovanna d'Angiò. L'interno della chiesa ad unica navata, conserva anche affreschi settecenteschi e il chiostro annesso alla certosa, del XV secolo presenta un grazioso portico con colonnine e capitelli romani e bizantini.

Musei

Il museo principale sull'isola di Capri è il museo della Torre, che raccoglie armi e sculture antiche in un piccolo torrione, appunto.

Capri Grotta

Citt├á   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   UniversitÓ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |