Duomo di Ravello

Il Duomo di Ravello fu costruito nel corso del XI secolo grazie ai finanziamenti del nobile ravellese Nicolò Rufolo e per volere del primo vescovo della città, Orso Papicio, un patrizio della città nonchè monaco del monastero benedettino di S. Trifone.

La chiesa presenta una pianta basilicale divisa in tre navate, ciascuna sorretta da otto colonne di granito ed un

Duomo di Ravello Internotransetto nel quale si aprono tre absidi.

La facciata ha un carattere misto di elementi romanici ed elementi più tardivi.

In origine due scale laterali portavano ad un portico, lesionato dal terremoto del 1786 e quindi demolito.

L'interno del Duomo in origine era di stile romanico ma nel XVIII secolo fu trasformato in barocco.

Nell'ultimo ventennio è stato ripristinato nelle navate il primitivo stile romanico: sono state demolite le coperture a botte, sono state messe in evidenza tutte le colonne, incorporate alcune in pilastri, aperte le monofore. Il transetto invece è rimasto barocco.

Dal 1941 il Duomo di Ravello è iscritto nell'Albo dei Monumenti Nazionali.Duomo di Ravello

Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

Citt├á   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   UniversitÓ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |