Duomo di Amalfi

Il duomo di Amalfi è uno splendido esempio di arte normanna.E' situato nel centro storico e vi si accede tramite unaDuomo di Amalfi Chiostro scalinata lunga e larga in marmo bianco di grandi dimensioni.

Sulla facciata c'è immediatamente un unico grande portone in legno e bronzo che si conserva ancora oggi nella sua forma originale del 1066, quando fu donata dal ricco mercante Pantaleone di Mauro alla Repubblica marinara di Amalfi dove era cresciuto.

Il portone, profondamente diverso dai tipici portoni normanni, era stato fatto fondere a Costantinopoli e alla stessa serie appartengono anche due porte della Basilica di S. Marco a Venezia, quella detta di S. Clemente, e quella donata da Leo da Molina, procuratore della Basilica dal 1112 al 1138.Il rivestimento bronzeo del portone è fissato per mezzo di chiodi a capocchia semisferica ad una robusta struttura lignea, sulla quale si innestano pannelli decorati con figure ageminate con immagini incise a bulino e con fili d'argento, rame e smalto battuti nei solchi.La croce che si eleva sulla porta rievoca il sacrificio di Cristo sulla croce, attraverso il quale l'uomo ha riconquistato la salvezza eterna. Le quattro formelle inserite fra le croci fogliate raffigurano l'intercessione da parte della Vergine e dei Santi tutelari della Chiesa a Cristo affinché permetta all'uomo di entrare nel tempio e quindi metaforicamente nel Regno dei Cieli.Dal Duomo è possibile accedere direttamente al Chiostro del Paradiso, fatto realizzare dall'arcivescovo Filippo Augustariccio nella seconda metà del XIII secolo come sepolcro dei personaggi illustri della città.

Duomo di Amalfi

Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

CittĂ    |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   Universitŕ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |