Duomo di Caserta Vecchia

La cattedrale di Caserta Vecchia viene costruita tra il 1100 e il 1153 per volontà del Vescovo Rainulfo al centro di un piccolo borgo medievale.
La chiesa è un capolavoro di arte medievale e coniuga con grande armonia stili architettonici molto diversi tra loro come quello normanno, quello siculo, l'arabo e il romanico.
La facciata a spioventi è caratterizzata da tre ampi portali che presentano sculture zoomorfe. Il prospetto meridionale è decorato con losanghe marmoree, mentre il lato opposto è caratterizzato da forme ellittiche.
Tra il 1206 e il 1216 fu aggiunto il transetto a tre campate, mentre la cupola è stata eretta circa un secolo dopo, nella metà del XIII secolo e presenta influssi siculo-musulmani che la accomunano alla Cattedrale di Salerno dello stesso periodo.
L'interno della chiesa presenta una pianta a croce latina con tre navate separate da 18 colonne sovrastate da archi a tutto sesto.
Si accede al transetto attraverso un arco a sesto acuto, la zona absidale si articola in tre absidi.
Sull'altare è presente un crocifisso ligneo del XVI secolo. Le colonne e i capitelli ionici, corinzi e compositi, tutti diversi l'uno dall'altro provengono da antichi edifici di età romana.
Nella piccola cappella trecentesca sono rimasti integri gli affreschi e la scultura policroma di Maria Santissima Regina. Tra la navata e il transetto si è ben conservato anche un affresco del Quattrocento che rappresenta la Vergine col Bambino.

Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13

Citt├á   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   UniversitÓ   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |