Museo del Sannio

Museo del Sannio alto

Il Museo del Sannio raccoglie il patrimonio storico ed archeologico della provincia di Benevento.

La fondazione del Museo risale al 1873 ad opera del Consiglio Provinciale di Benevento.

Nel 1892 parte del materiale dell'esposizione fu collocato nella Rocca dei Rettori Pontifici, attualmente sede della Sezione Storica dove vengono presentate periodicamente mostre di cimeli e documentazioni della storia locale diMuseo del Sannio latoogni epoca.

Altre sedi del Museo sono l'abbazia benedettina di Santa Sofia  e l'annesso Chiostro Romanico del XII secolo.

Riconosciuto con Decreto Ministeriale 15 settembre 1965 "Museo Grande", il Museo del Sannio è organizzato in quattro Dipartimenti e due centri di ricerche.

L'ordinamento museografico in corso di revisione privilegia un criterio tematico.

Tra le testimonianze di epoca greco-romana, le più importanti sono forse la Danzatrice da originale greco del V secolo a.C.; il Diskoforos, copia romana in basalto verde del capolavoro di Policleto; l'Athena, copia risalente ad un originale prassitelico.

Reperti di una vasta necropoli sannitica provengono da Caudium ed includono tra l'altro ceramiche greche e figure che risalgono fino all'VIII secolo a.C. .

Il complesso di arredi dei santuari egiziani di Benevento è il nucleo di sculture egizie più cospicuo per quantità e qualità rinvenuto fuori dell'Egitto: si tratta di sacerdoti, sfingi, falchi, divinità, obelischi, leoni, frammenti architettonici e personaggi imperiali, fra cui spicca la statua di Domiziano in veste egizia. 

Importanti sono anche i reperti della necropoli longobarda di Benevento del VI - VII secolo: armi, utensili, vasellame, monili ed elementi di abbigliamento confluirono nel 1927 nel Museo, che conserva anche monete d'oro della zecca longobarda con le immagini dei duchi e dei principi.

Nel Dipartimento di Arte sono presenti opere di Donato Piperno -  pittore raffaellesco attivo a Benevento nel XVI secolo - e di artisti di area napoletana come Achille Vianelli ( 1803 - 1894 ) vicino alla scuola di Posillipo che ha lasciato delicate immagini della Benevento ottocentesca, in parte distrutta da bombardamenti del 1943.

Da segnalare, di Giuseppe Bezzuoli (1784 - 1855), "il ritrovamento del corpo di Manfredi tre giorni dopo la battaglia di Benevento del 1266", spettacolare scena che domina l'Auditorium dell'Istituto, sede di continue attività culturali, e le opere di notevoli artisti italiani del 900, tra cui un bassorilievo di Pericle Fazzini raffigurante la danza delle streghe sotto il noce di Benevento.Museo del Sannio

Pagina: 1 - 2 - 3 - 4

Cittą   |   Mare   |   Terme   |   Parchi   |   Enogastronomia   |   Folklore   |   Cultura   |   Universitą   |   Canzoni   |   Personaggi famosi   |   Scambio link   |